ANIMALI MARINI: quando la curiosità incontra la sostenibilità

Chi è che da bambinə non ha mai preso pesciolini, stella marine, granchi, meduse e animaletti vari per metterli nel secchiello? Forse pochissime persone! Nella maggior parte dei casi, il tutto è stato fatto con innocenza, senza pensare di arrecare sofferenza a questi animali. Invece purtroppo non è così, sono tutti esseri senzienti che provano stress e dolore.

Prendere questi animali per guardarli e giocarci nel secchiello, li condanna a morire.

L’acqua contenuta nel secchiello, senza che ce ne rendiamo conto raggiunge velocemente alte temperature, e questo può risultare fatale: più l’acqua è calda, minore sarà l’ossigeno disciolto

Questi esseri viventi restano quindi senza aria in un’acqua caldissima, e questa combinazione di fattori li sottopone ad uno stress parecchio elevato, che molte volte non dà loro scampo.

Va sottolineato che è vietato, così come lo è il prenderli, portarli a riva e ributtarli in acqua, come stabilisce l’articolo 544 bis e ter del Codice Penale: «chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro».

Per scoprire il mare ed i suoi abitanti è sicuramente più educativo, rispettoso e sostenibile leggere un bel libro aə bimbə sulle avventure degli animali marini, scoprire qualcosa in più sulla loro vita navigando su internet o, ancora meglio, esplorare ciò che c’è sotto la cresta dell’onda con maschera, boccaglio e un bel paio di pinne. 

Non è più bello vedere granchi, stelle marine, meduse e pesci nel loro habitat naturale mentre interagiscono fra loro?

Gli oceani coprono circa il 70% del pianeta e producono il 50% dell’ossigeno che respiriamo. Senza il mare l’essere umano non esisterebbe, rispettiamolo insieme ai suoi abitanti e ricordiamoci sempre che il mare non è casa nostra, siamo solo ospiti del meraviglioso blu


member

Francesca Trenta

Contributor TerraBlog

Laureata in Tutela e Benessere Animale e in Biologia Marina. Dal 2016 si occupa di fare ricerche sulla fauna selvatica e di divulgazione, sia tramite i canali social che con incontri in presenza.